menu Home
Settembre 19, 2021
EISOR

#MusicInTheAir Podcast ospita questa settimana :
EISOR

Nuova settimana, nuovo debutto: oggi per il Podcast MusicInTheAir è il turno di Eisor, artista dalle origini francesi, nata e cresciuta in Alvernia, e ora residente ad Amsterdam.

Il suo amore per la musica nasce fin dalla più tenera età, grazie ad una famiglia di musicisti, che l’ha portata a sviluppare una vera passione per la musica elettronica, con una predilezione per la deep house.

Viaggiatrice da sempre, Eisor ha vissuto a Tolosa, in Messico, a San Francisco e Parigi, e ora per vivere ha scelto la capitale olandese.

Nel corso del tempo ha suonato in moltissimi locali e rooftop, come Le Faust, La Rotonde, La Mano e Mademoiselle Mouche a Parigi, a Festival come La Sun Goes Down nell’isola di Martinica, nel cuore dell’arcipelago dei Caraibi, e Calvi on the Rocks in Francia, fino all’Hovarda a Londra.

Ma è stato nel 2019 che Eisor ha deciso di fare un ulteriore passo avanti nell’industria musicale: ha infatti lanciato la sua etichetta “And Other Moods” con il produttore parigino Roze, producendo e seguendo molti artisti di successo. I capisaldi? Apertura al mondo e un’onesta freschezza, sotto il segno dell’innovazione.

Quali sono tuoi artisti/dj/produttori di riferimento?

I miei artisti preferiti sono quelli che si evolvono nel tempo. Sono molto aperta a nuovi tipi di ispirazione finché l’artista mantiene la sua fiamma appassionata degli inizi della sua carriera. Troppo spesso ho notato in alcuni produttori che una volta raggiunto il successo, il loro lavoro di produzione può essere un po’ ridondante, e tendono a rimanere nella loro zona di comfort. Il che è un peccato perché per me produrre musica dovrebbe essere sempre una sfida in continua evoluzione.

Artisti che ammiro da un po’ sono Super Flu, ROZE, Christopher Schwarzwalder, Dirty Doering, Niconé, Marcus Meinhardt, Hraach, … Questi ragazzi sono dei produttori straordinari quanto sono dei dj e il loro ambiente musicale è spesso pieno di sorprese.

A quale genere ti associ e come definiresti il tuo sound?

Ho cercato a lungo di dare nomi alla musica che mi piace. Puoi facilmente perderti con tutti i diversi generi. Penso che la deep house sia un buon riassunto generale del mio mondo musicale, ma amo anche la downtempo, l’elettronica (qualunque cosa significhi ahah), l’afro house, la tech house e perché no qualche buon minimal vecchio stile.

Per quanto riguarda il mio sound, dipende dall’umore in cui mi trovo. Il mio background come pianista mi colpisce abbastanza spesso e molti dei miei brani inediti hanno un’atmosfera molto sperimentale. Le poche tracce che ho pubblicato sono chiaramente musica da club, ma sono in continua evoluzione verso qualcosa di nuovo.

Cosa c’è nel tuo presente a livello musicale e umano?

Al momento mi concentro sulla creatività. A qualsiasi livello. Scrivere, produrre, cucinare (sono uno chef), girare video di cucina, modificarli, aggiungere musica, … voglio essere in grado di fare tutto in casa!

Quali sono stati i tuoi ultimi progetti musicali e quali sono i tuoi progetti musicali per il futuro più immediato?

Per quanto riguarda il futuro, sono piena di speranza perché tutto questo è molto nuovo per me. Ho imparato a produrre molto di recente e sento che le mie capacità crescono giorno dopo giorno. Ho avuto un insegnante straordinario (il produttore ROZE) e ora sono completamente autonoma quando si tratta di produrre. Per me è un vero traguardo. Attraverso ogni nuova traccia che inizio a produrre, scopro un nuovo lato della mia creatività e questo mi fa sentire incredibilmente ottimista.

Sei founder dell’etichetta & Other Moods. Ci racconti come e quando è nata e che momento sta vivendo e quali sono i progetti per il futuro?

Quando ho scoperto per la prima volta come funzionava il business della musica elettronica, sono rimasta davvero delusa. Ho visto alcuni artisti di talento davvero sconosciuti farsi calpestare da dj più grandi e famosi, proprietari di grandi etichette musicali.

Non capivo come un artista potesse accettare di lasciare che i pezzi grossi suonassero la sua traccia inedita a volte per un anno in tutto il mondo senza nemmeno dare i crediti al produttore originale.

Mi sono chiesta “Qual è il punto di questo processo? Se il pezzo grosso suona la tua traccia inedita per diversi mesi senza menzionare che l’hai fatta, e che una volta che è finalmente uscita, le persone sono passate a una nuova traccia inedita, non sapranno mai che TU sei il creatore di questa meraviglia”. Hai capito bene. Quindi, anche prima di iniziare a produrre, ho detto al mio partner, “Non ce la farò, voglio la mia etichetta, voglio essere libera di pubblicare qualunque cosa, quando e come voglio”. E & Other Moods è nata poche settimane dopo.

Cosa pensi dell’attuale scena musicale di Amsterdam?

Da quando mi sono trasferita ad Amsterdam, sfortunatamente con la situazione Covid, non ho avuto la possibilità di farne davvero parte o anche solo di godermela. Tuttavia, prima di tutto ciò, venivo ad Amsterdam per andare ai Festival. Era sempre il massimo, musica, organizzazione, stato d’animo delle persone, tutto era perfetto. Grande scena musicale.


#TRACKLIST

01. Kolomin – Self explorer / Baikal nomads
02. Franca – Microdosing/ Tropical Twista Records
03. Benoir – quelela feat. Zejasa (uberhaupt & auberdem remix) / Akasha MX
04. ROZE – Overtoom / Unreleased
05. Interlude – Esotera (Nebula remix) / Mirros Label
06. Kookmode – Good Move / Monaberry
07. Eisor – Orange Blossom / & Other Moods
08. Awka – Stimm (Chiari Remix) / Words not enough
09. AfterU – Sahara (miss monique remix) / Siona Records
10. Shimon & Farry – Berrocal (ROZE remix) / & Other Moods


Share :




  • cover play_circle_filled

    01. Mbokodo (Original Mix)
    Leo Guardo

  • cover play_circle_filled

    02. Mbokodo (Radio Edit)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    03. Mbokodo (Instrumental Mix)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    01. Cloud's Song (Original Mix)
    Matt Sawyer

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Sunset Journey (Original Mix)
    Alex Donati, Matt Sawyer

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. Behind the Sun (Original Mix)
    Matt Sawyer, Manu EL

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Tribalistars (Original Mix)
    Knowhat

  • cover play_circle_filled

    02. Tribalistars (Miky J Villa Flaming Remix)
    Knowhat

  • cover play_circle_filled

    03. Tribalistars (Matt Sawyer Remix)
    Knowhat

  • cover play_circle_filled

    01. Bloom Together
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Rompom
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. Odyssey
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Nguvu
    Double Drop

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Imposter of Syndrome
    Deckert

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. Tembour
    Sound Shapes

    file_download
  • cover play_circle_filled

    04. Mount Athos
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    05. Raksat
    Nina Simmons

    file_download
  • cover play_circle_filled

    06. Matizze
    Siddhartha

    file_download
  • cover play_circle_filled

    07. Gamma
    Socko

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. SUNDAY MORNING
    Matt Sawyer

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. SCALA
    Matt Sawyer

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. PLEASURE TANGO
    Matt Sawyer, Everything Counts

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Take Me Back
    Airbas, Maria Angeli

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Take Me Back (Ricky ‘BiRickyno’ Classic Piano Dub Mix)
    Airbas, Maria Angeli

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Umma
    Matt Sawyer, Everything Counts

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Carpe Diem
    Mavee

    file_download
play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play