menu Home
Marzo 14, 2022
COPA VIDA

#MusicInTheAir Podcast hosts this week :
COPA VIDA

Un’altra nuova settimana, un ulteriore nuovo debutto: oggi per il Podcast MusicInTheAir Villahangar dà il benvenuto a Copa Vida, DJ e produttore nato a New York e che attualmente vive a Charlottesville, in Virginia, una bellissima città a due ore a sud di Washington DC.

Fondatore del collettivo Sounds of Love, combina strumenti, suoni e melodie da tutto il mondo, per esperienze uniche con ciascuna delle sue canzoni, esibizioni dal vivo ed eventi. 

I generi musicali che lo influenzano di più sono l’organic house, l’afrohouse, l’etnohouse, la deep house, la techno melodica e la progressive house. Di recente, è stato maggiormente ispirato dalla downtempo e dall’organica. “È estremamente profondo e groovy e mi rallenta (in senso positivo!)” dice.  

Il suo è in impegno sempre teso a far sentire ai suoi ascoltatori qualcosa di profondo dentro di sé e, da sentire con il cuore, e che unisca anime e menti: Copa Vida infatti  si traduca in “Cup of Life”, ovvero “Prendi un sorso di ciò che la Copa ha da offrire”.

E’ davvero ispirato da alcuni DJ selezionati che trasportano il pubblico in un mondo/dimensione diverso durante i loro set e ti fanno dimenticare che il tempo esiste. Nomi, per lui, come Damian Lazarus e Mira. Dice “Sono stato fortunato a vederli esibirsi e ancora oggi penso a quei set e a come posso sviluppare il mio stile unico che trasporta gli ascoltatori”.

Copa Vida ha iniziato a suonare il pianoforte molto giovane, da amante della musica classica. In seguito si è interessato al rock classico, con nomi come i Pink Floyd e i Queen. I Pink Floyd continuano ad ispirarlo, “poiché la loro musica può trascendere tutti i generi” afferma. Dove è nato e cresciuto lo hanno influenzato molto dal punto di vista musicale. Da bambino, è stato fortemente influenzato dai suoi genitori europei. “Sono fortunato che da bambino ascoltassimo i CD di “Buddha Bar” durante i viaggi su strada. Non molti ragazzi riescono a dirlo. Se i miei genitori avessero potuto portarmi a Ibiza, l’avrebbero fatto” racconta. 

L’anno scorso Copa Vida ha lanciato un nuovo collettivo musicale chiamato Sounds of Love con il quale organizza eventi, principalmente a Charlottesville, in Virginia, molto diversi dalla maggior parte degli eventi di musica dance. “Il mio obiettivo è trovare fantastici DJ dal cuore aperto e poi creare un evento da sogno adatto al tipo di musica che vogliono suonare – racconta in proposito. – Ad ottobre, Lola Villa ed io abbiamo organizzato un bellissimo evento in una serra in un campo aperto, perché voleva suonare un set ispirato alle piante e alla natura”.

Per i progetti per il presente e l’immediato futuro, Copa Vida ha un nuovo EP afrohouse a cui sta lavorando con Darksidevinyl “E’ un produttore incredibile” dice. Poi una canzone che uscirà presto su Downtempo Rituals e un EP downtempo separato su cui sta lavorando. “Sto anche passando molto tempo a pensare a come far prosperare la comunità della danza in questa città in cui vivo (e amo) Charlottesville, in Virginia. Le persone qui sono incredibili, hanno una mentalità aperta e amano questa musica”.

Come definiresti il ​​tuo stile musicale oggi? E c’erano delle differenze con il passato, un’evoluzione nel tempo?

Sono ispirato da una miscela unica di diversi generi di musica house e i miei set dipendono sempre da dove suono (l’ambientazione), dall’atmosfera e dalle emozioni/esperienza che voglio che gli ascoltatori/ballerini provino.

Ho iniziato a fare il DJ quando avevo circa 13 anni. All’epoca (anni 2000), suonavo principalmente house, techno e trance di ispirazione europea. Ho smesso di fare il DJ dai 18 ai 24 anni. Quando ho ricominciato a fare il DJ a 24 anni, suonavo generi come tech-house, disco house, ecc. che erano facili da far ballare e svegliare le persone. Il problema era che questi generi non mi parlavano energicamente, quindi non ne ero soddisfatto. Ho iniziato a suonare set che erano più profondi e mi permettevano di entrare in contatto con me stesso e con il pubblico di più. Al giorno d’oggi i miei set possono variare da casa organica a afrohouse a casa profonda e progressista. Che ci crediate o no, il 99% delle volte ascolto musica (e non DJing) ascolto le canzoni che un giorno vorrò DJ. Penso sempre al mio prossimo set ☺

Se ascolti il ​​mio set per il podcast #musicintheair, è una varietà di organici, tribali e deep house. Quasi tutte le canzoni hanno il pianoforte come strumento che lega il tutto insieme. Questo è stato un set molto emozionante per me perché è stato registrato giorni dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina. Al momento non sono dell’umore giusto per festeggiare, e questo set non è sicuramente un set da “festa”, ma uno per farti pensare e sentire parte del peso di quello che sta succedendo. Inizia con una canzone chiamata “Tulku” che significa “insegnante/maestro spirituale” nel buddismo tibetano e termina con una canzone chiamata “No War”. Abbastanza simbolico. 

 

Cosa ne pensi della scena musicale di Charlottesville, Virginia? Quali pensi che siano le differenze con l’Europa? 

Charlottesville è piuttosto piccola e emergente. Purtroppo non abbiamo locali notturni qui. La città è nota per la sua musica dal vivo e le band. Tutti i nostri eventi di musica dance sono eventi una tantum, che sono incredibili ma richiedono anche così tanto tempo e sforzi per essere pianificati perché l’infrastruttura non esiste. L’Europa ha una scena consolidata (forse fin troppo consolidata?) e più locali notturni di quanti se ne possano contare. Quindi non paragonerei la scena di Charlottesville all’Europa, ma non credo che ci sia bisogno di arrivarci. Il mio obiettivo è alla fine creare qualcosa di più permanente a Charlottesville che permetta alla comunità qui di crescere e attirare DJ di livello mondiale che vengano a suonare a Charlottesville.

Quale evoluzione pensi stia vivendo la musica elettronica sulla scena internazionale?

Penso che la musica elettronica e house sia stata e continuerà a “esplodere”. Sempre più persone si cimentano e viaggiano persino in paesi diversi solo per ascoltare la musica. Se devo essere onesto, penso che molti DJ stiano iniziando a fondersi con i loro stili, gusti e selezioni di canzoni con me. Al giorno d’oggi non c’è molto che differenzia i DJ deep house. Sono stato a parecchi spettacoli in cui c’è una formazione di 3-4 DJ e sembra che fosse un DJ a suonare per tutto il tempo. Quindi, nel complesso, penso che per far prosperare questa scena musicale, i DJ debbano forse sperimentare un po’ di più o fondere generi diversi insieme che potrebbero dare ai loro set un tocco di freschezza. Penso che gli eventi che combinano musica con artisti (giratori di fuoco, artisti del flusso, ballerini, acrobati), ecc. diventeranno più popolari poiché faranno risaltare l’evento. È sempre meglio offrire ai partecipanti più cose da cui sentirsi “estasiati”.

 

Com’è il tuo inverno? Avete in programma dj set al momento per il presente e per il futuro?

Il mio inverno è stato piuttosto lento perché mi sono concentrato sulla mia vita personale (di recente sono fidanzato). Ho anche passato molto tempo a migliorare nella produzione musicale. L’unico evento a cui ho suonato di recente e che mi è piaciuto molto è stato al Flash a Washington DC la stessa notte di Sabo. È stato abbastanza surreale per me. Ho avuto un set di 4 ore ed è stato fantastico avere una pista da ballo gremita, il suono di Funktion One e nuove persone che non hanno mai ascoltato la mia musica godersi il set dall’inizio alla fine. 

#TRACKLIST

01. Stimmhalt, Sidartha Siliceo – Tulku (Depart Remix) / Kindisch
02. Ed Begley – Missing (Marcus Worgull Remix) / Even Eights Records, Ultra Sony
03. Afgo, Buck Arrest – Nuwa (Original Mix) / Inward Records
04. Moojo, Arodes – Reborn (Original Mix) / MoBlack
05. Notre Dame – Emowe (Original Mix) / My Other Side of the Moon
06. Hannah Fernando – Universal Love (Extended Mix) / The Earth School
07. Marsh – There For Me (Amonita Extended Mix) / Anjunadeep
08. Dear Humans – Music + Me (Armonica Remix) / Connected
09. Ame – No War (RY X Remix) / Innervisions


Share :




  • cover play_circle_filled

    01. Golden Hour (Iban Mendoza Interpretation)
    Jessy Green & The Axiom

  • cover play_circle_filled

    02. Golden Hour (David Moreno & Iban Mendoza Remix)
    Jessy Green & The Axiom

  • cover play_circle_filled

    01. Broken Melodies (Extended Edit)
    Jabzz Dimitri & Leo Guardo

  • cover play_circle_filled

    02. Broken Melodies (Radio Edit)
    Jabzz Dimitri & Leo Guardo

  • cover play_circle_filled

    01. You Are Beautiful (Afro Take)
    Dr. Feel feat. Zhané

  • cover play_circle_filled

    02. You Are Beautiful (Sunset Mix)
    Dr. Feel feat. Zhané

  • cover play_circle_filled

    03. Shu
    Dr. Feel

  • cover play_circle_filled

    04. Piye
    Dr. Feel

  • cover play_circle_filled

    01. Mbokodo (Hanna Hais Remix)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    02. Mbokodo (La Santa Remix)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    03. Mbokodo (Eisor Remix)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    04. Mbokodo (Breeze and The Sun Remix)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    01. Mbokodo (Original Mix)
    Leo Guardo

  • cover play_circle_filled

    02. Mbokodo (Radio Edit)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    03. Mbokodo (Instrumental Mix)
    Leo Guardo feat. Tabia

  • cover play_circle_filled

    01. Cloud's Song (Original Mix)
    Matt Sawyer

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Sunset Journey (Original Mix)
    Alex Donati, Matt Sawyer

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. Behind the Sun (Original Mix)
    Matt Sawyer, Manu EL

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Tribalistars (Original Mix)
    Knowhat

  • cover play_circle_filled

    02. Tribalistars (Miky J Villa Flaming Remix)
    Knowhat

  • cover play_circle_filled

    03. Tribalistars (Matt Sawyer Remix)
    Knowhat

  • cover play_circle_filled

    01. Bloom Together
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Rompom
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. Odyssey
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    01. Nguvu
    Double Drop

    file_download
  • cover play_circle_filled

    02. Imposter of Syndrome
    Deckert

    file_download
  • cover play_circle_filled

    03. Tembour
    Sound Shapes

    file_download
  • cover play_circle_filled

    04. Mount Athos
    Diass

    file_download
  • cover play_circle_filled

    05. Raksat
    Nina Simmons

    file_download
  • cover play_circle_filled

    06. Matizze
    Siddhartha

    file_download
  • cover play_circle_filled

    07. Gamma
    Socko

    file_download
play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play